Casacalenda

Pueblo en Campobasso

Foto: Gianfranco

Casacalenda si erge nella valle del Cigno su un colle panoramico; la morfologia del suo territorio è per lo più collinare, con il suggestivo alternarsi di rilievi modesti e gole più o meno profonde.

Le origini di questo bel paese della Provincia di Campobasso sono remote, ma fonte storiche accreditate riconoscono nell'odierna Casacalenda l'antica Kalene, citata più volte da Polibio nella narrazione delle vicende della II guerra punica.

All'interno della città, tra gli edifici più significativi, si nota la massiccia costruzione del Palazzo ducale, che ingloba al suo interno una delle porte di accesso alla città. Nel centro storico sono visitabili la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore, ricca di opere rinascimentali e barocche, e la Chiesa dell'Addolorata. Vicino a quest'ultima è ubicata la Fontana del Duca, donata dal Duca Scipione Di Sangro nel 1645.

Per quanto riguarda la gastronomia, in un popolo di contadini e pastori, le abitudini alimentari si sono stratificate nei luoghi del lavoro quotidiano, in ciò che, stagionalmente, i campi offrivano e nella disponibilità di carni dei modesti allevamenti; strettamente legate alle ricorrenze, si sono conformate alle cadenze dell'anno, alle feste ed ai santi, agli incontri ed agli appuntamenti del lavoro. Si sono arricchite e diversificate sul territorio sulla base di ciò che esso riusciva ad offrire e si sono specializzate per aree e per vocazioni. Le valli e le basse colline nel grano e nell'olio; l'alta collina nell'allevamento e negli ortaggi; la montagna nell'allevamento e nella produzione di formaggi.

Cómo llegar

Lo más destacado en Casacalenda y alrededores

Alojamientos rurales en Casacalenda

Filtrar por características
  • Alojamientos en tus listas Alojamientos en tus listas
  • Alojamientos recomendados Alojamientos recomendados
  • Otros alojamientos Otros alojamientos

Las fotos de Panoramio están bajo el copyright de sus autores.