¿Quieres eliminar "Ravenna" de los lugares donde has estado? No se pueden eliminar valoraciones de rincones o destinos. No se puede quitar el "He estado" porque has publicado una Opinión sobre este lugar :)

Come in altre zone della regione, si ritrova nella provincia di Ravenna la compresenza dei tratti tipici della pianura padana accanto ad un'area caratterizzata da un profilo mosso, ondulato, sebbene quasi mai aspro.

La maggior parte del territorio è infatti occupata dalla pianura alluvionale del Po, tra la via Emilia e le Valli di Comacchio; una porzione assai meno estesa insiste sui primi rilievi collinari della fascia preappenninica. Attraversata dal corso dei fiumi Reno, Lamone e Montone, la provincia offre così una notevolissima varietà di ambienti e paesaggi: dalla riviera arricchita di lussureggianti pinete all'area palustre delle Valli di Comacchio, alla fertile pianura coltivata, alle dolci colline della zona faentina. Parte del territorio è ricompresa nel Parco Regionale del Delta del Po e in generale sono state intraprese iniziative volte alla conservazione del patrimonio naturale.

La gastronomia locale è la stessa che accomuna quasi tutta la Romagna, la piadina romagnola è sicuramente uno dei cibi più famosi, una tradizione antichissima ereditata dai marinai che ha subìto evoluzioni e mutamenti fino ad arrivare ai giorni nostri in cui il benessere ha reso questo alimento un concentrato calorico che costituisce la tanto gettonata golosità dei ravennati e dei turisti. Altrettanto diffusi sono i salumi quali il prosciutto crudo, il salame tipico romagnolo, molto gustoso e genuino, quello fatto in casa, e la mortadella con ciccioli verdi e coppa di testa che costituiscono, assieme al formaggio squacquerone, i prodotti più tipici da abbinare alla piadina.

Ver más




Cómo llegar


Sé el primero en opinar